SEZIONI NOTIZIE

Il gruppo Camaro rilancia. Rando: "Due vie per il futuro"

di Davide Mangiapane
Vedi letture
Rando e D'Arrigo
Rando e D'Arrigo

La tempesta del Covid 19 ha colpito pesantemente l’economia mondiale, come tutti sappiamo e se ne vedranno gli effetti, purtroppo, nei prossimi mesi. A cascata, quindi, non ci si deve sorprendere che anche il calcio, specialmente quello dilettantistico, subirà un colpo durissimo, riducendo, per forza di cose, l’attività di base che costituisce la spina dorsale di un movimento troppo sbilanciato verso il professionismo estremo. Moltissimi sono i rumours sulla drastica riduzione di squadre iscritte ai vari campionati dalla serie D in giù, con la concreta possibilità che la prossima stagione veda intere categorie decimate o accorpate. Fa, quindi, sensazione ascoltare le parole di chi, in un momento di crisi così profonda, pensa, addirittura, di rilanciare. E’ il caso di Pasquale Rando, “anima” del Camaro, incontrato all’interno della sua creatura, quel "Marullo" di Bisconte, diventato Despar Stadium, un impianto rinato a nuova vita grazie soprattutto alla sua testardaggine, quando, sei anni fa, lo prese in carico, informalmente, in condizioni che definire pietose è un mero eufemismo.

“Vogliamo riprendere il progetto Camaro – afferma Rando – dopo un momento di comprensibile sconforto legato sia alla delusione seguita alla rottura della collaborazione con l’Acr, che al clima di generale paura legato al coronavirus. Siamo certi di volere rilanciare l’attività giovanile, ma soprattutto vogliamo impegnarci di nuovo con la prima squadra. In queste ultime settimane ci stiamo guardati intorno, abbiamo iniziato a parlare con altre realtà cittadine con cui è assurdo lavorare in concorrenza, e puntiamo a riprendere, così come avvenuto nel 2014, acquisendo un titolo sportivo, probabilmente in Promozione”.

Siete disponibili a collaborare con la proprietà che detiene questo ipotetico titolo sportivo oppure preferireste lavorare assieme ad altre forze che integrino il vostro progetto? “Attualmente – risponde Rando – sono in campo entrambe le ipotesi e stiamo valutando il tutto con molta attenzione, essendo in fase abbastanza avanzata. Certo, al momento di concludere, bisognerà fornire reciprocamente le garanzie di essere in grado tutti di mantenere i propri impegni e centrare gli obiettivi. Nel mondo del calcio ci sono tante persone che dicono di volere investire tempo e risorse in un progetto sportivo, ma la serietà degli intenti si vede al momento di passare alla concretezza. Sono, comunque, abbastanza fiducioso”.

Su quali uomini intendete puntare? “Negli ultimi sei anni abbiamo lavorato basandoci su un team affiatatissimo che è partito da zero e, compatto, ha pure affrontato l’avventura, purtroppo non positiva, all’interno del Messina. A questo proposito, - sottolinea Pasquale Rando - vorrei fare un ringraziamento particolare a Davide Manzo e Giuseppe Fontana, che sono stati parte fondamentale del Camaro e auguro loro le migliori fortune che si meritano interamente nel loro nuovo impegno al Cus. Vogliamo mantenere lo staff tecnico che ha fatto benissimo nell’ultimo anno con il settore giovanile, da Cosimini a Randazzo, con Enzo Raimondi che rimarrà come responsabile tecnico, avendo sempre me al suo fianco. Se andrà in porto la prima squadra, punteremo tanto sulla juniores, ma soprattutto riprenderemo con maggiore frequenza il rapporto con tutte quelle società che, in ambito nazionale, hanno apprezzato il nostro lavoro, consentendoci di dare opportunità di crescita a tanti nostri ragazzi. Abbiamo in mente alcune sorprese importanti - prosegue Rando - ma adesso è ancora prematuro parlarne, speriamo di potere concretizzare tutto al più presto, che questo periodo di grande paura collettiva passi e sia possibile riaprire gli stadi, ai ragazzi in campo ed alla gente sugli spalti. Noi, quel giorno, ci saremo”.

Altre notizie
Domenica 12 luglio 2020
19:04 Acr Messina Acr Messina, accordo chiuso: Del Regno affianca Sciotto 11:37 Eccellenza Acquedolci, la prima novità è il direttore tecnico Dino Granata 11:06 Le categorie 2^-Il Riviera Nord conferma la propria casa: accordo per il "Bonanno" 10:14 Promozione Peppe Sciliberto saluta il Milazzo: "Anno positivo. Valuto altre offerte"
Sabato 11 luglio 2020
17:58 Eccellenza Igea, centrocampo eccellente: arriva anche Francesco Cardia
PUBBLICITÀ
17:55 Promozione Sporting Taormina-Sporting Atene, fusione quasi ufficiale 12:14 L'approfondimento Stadio "Franco Scoglio" non in regola. Bando in bilico?
Venerdì 10 luglio 2020
16:12 L'approfondimento Calciomercato, tempo di supercolpi: sogni e trattative sotto l'ombrellone 14:31 Eccellenza Natale Gatto saluta l'Igea: "Motivi non dipendenti dalla mia volontà" 13:30 Serie D Serie D, le date della stagione 2020/2021. In campo il 20 settembre 10:07 Avversarie Licata, accordo con il difensore Maurizio Dall'Oglio
Giovedì 09 luglio 2020
20:27 Eccellenza Igea 1946, primo colpo a centrocampo: Roberto Assenzio 20:12 Serie D Fc Messina, arriva il "dodicesimo uomo": rinnova Riccardo Aprile 18:44 Promozione Il Sinagra ricomincia dal tecnico Antonio Sardo Infirri 18:13 Le categorie 2^-Carnabuci e Frontaurea restano al Real Rocchenere 17:37 Le categorie 1^-La Duilia saluta mister Nastasi: separazione consensuale 15:31 L'approfondimento Acr-Sciotto: ora è prendere o lasciare in mezzo a mille occasioni sprecate 15:25 Acr Messina Acr, gruppo campano sempre più lontano. L'idea Lo Monaco prende quota 14:43 L'approfondimento Al via la stagione 2020/2021: tutte le date, info e scadenze 10:28 Avversarie Max Lucarelli lascia la Sicilia: accordo con l'Afragolese