SEZIONI NOTIZIE

Fc Messina, buona la prima ma con tanto affanno

di MNP Redazione
Vedi letture
Foto
© foto di Foto Marco Familiari

È stata una partita difficile dopo quasi otto mesi di inattività e, nella ripresa, abbiamo reagito recuperando il risultato e portando a casa i tre punti. Era importante partire bene e stiamo cercando di trovare il giusto equilibrio in campo. Domenica prossima ci attende un’altra battaglia e ognuno di noi deve dare il 100% per portare il risultato a casa”. Le dichiarazioni post partita di Giuseppe Palma pongono l’attenzione su diversi aspetti centrali non solo sull’esordio in campionato del Football Club Messina ma anche sulla ripartenza della Serie D.

Parole non banali se contestualizzate nell’universo del calcio dilettantistico fermo allo scorso mese di marzo. C’era grande attesa nel vedere all’opera i ragazzi di mister Gabriele dopo questo lungo e interminabile stop. Il pomeriggio del “Franco Scoglio”, tristemente deserto per le disposizioni sanitarie, ha fornito diversi spunti di riflessione interessanti. A partire dall’aspetto fisico e atletico dei giocatori in campo. I giallorossi non hanno disputato una gara ad alti ritmi soffrendo, nel primo tempo, un’ottima organizzazione di squadra del San Luca. In particolare gli uomini di mister Cozza, terzo allenatore sulla panchina dei calabresi negli ultimi due mesi, sono apparsi più brillanti pur non creando grossi pericoli alla retroguardia giallorossa. Il 4-3-3 iniziale, infatti, si trasformava in un più coperto 4-5-1 in fase di non possesso bloccando il gioco sulle fasce del Fc Messina e schermando il gioco tra le linee con Coria. Una preparazione tattica perfetta che ha creato notevoli difficoltà agli uomini di mister Gabriele. Il tecnico ha deciso di dare continuità al 4-4-2 che tante fortune gli ha portato nella scorsa stagione. Tuttavia il cambio di diversi elementi non ha sortito i giusti effetti: il centrocampo formato dalla coppia Marchetti-Garetto è andato in affanno e sulle fasce non sono riusciti a sfondare né Bevis Dambros. Per questo motivo non può essere giudicata pienamente la prova di Balistreri, che ha lottato tanto ma ha ricevuto praticamente un solo pallone giocabile prima della sostituzione.

Discorso decisamente opposto nella ripresa, quando il Football Club Messina è sceso in campo con atteggiamento diverso e voglia di aggredire. In questo senso sono risultati fondamentali i cambi dalla panchina, aspetto non di secondaria importanza rispetto alla rosa ristretta della passata stagione. La qualità e i muscoli di Palma, uniti alla freschezza di Ricossa, hanno messo in crisi un San Luca calato alla distanza. Eppure i calabresi erano passati in vantaggio con un gol da cineteca di Pitto che ha pescato l’angolino con un perfetto colpo di tacco. Poco dopo è salito in cattedra Francesco Marone che, con un miracolo, ha evitato il raddoppio sul diagonale di Romero. Ed è proprio in questo momento della gara che è venuto fuori un altro elemento importante: la reazione del Football Club Messina. Come lo scorso anno, il gruppo ha saputo reagire alle difficoltà aggiungendo quel cinismo che troppe volte è stato assente in partite decisive dello scorso campionato. In appena sette minuti, infatti, la squadra ha saputo ribaltare il risultato. Il pareggio è un gol di grande grinta e voglia da parte di Palma che si candida a diventare uno dei titolari inamovibili di questa squadra. Il sorpasso porta la firma di Facundo Coria, ma grande merito va dato a Domenico Marchetti, abile a guadagnarsi un rigore di pura esperienza. La parte finale di gara, poi, è pura accademia con i giallorossi che controllano il match e i calabresi in netto debito d’ossigeno. Da segnalare un paio di ottimi spunti in contropiede, specialmente sulla fascia sinistra con Ricossa ed Ebui ma anche i troppi cartellini gialli ricevuti. Va anche sottolineato come il direttore di gara Djurdjevic abbia condotto una gara in maniera oltremodo fiscale, sventolando il cartellino giallo per ben undici volte. Al triplice fischio, mister Gabriele sottolinea l’importanza di partire con i tre punti ben consapevole del grande lavoro che ancora lo aspetta insieme a tutta la squadra. Adesso la parola d’ordine deve essere continuità, a partire dalla prima trasferta del campionato in casa del Dattilo, una matricola, un'altra dopo il San Luca, da non sottovalutare.

Altre notizie
Mercoledì 28 ottobre 2020
20:32 Avversarie Il Paternò vince il recupero con il Dattilo: decide capitan Truglio 13:41 Fc Messina Fc, doppio colpo a centrocampo: l'under Di Giorgio e domani arriva Agnelli 12:15 Fuori Campo Camaro: Under 17 vittoria di prestigio, esordio con sconfitta per l’Under 14 11:49 Fuori Campo Doppia sfida con la TeamSport Millenium: OK Under 15, KO Under 17 11:16 Primo piano Sport dilettantistico e giovanile in lockdown: "Potevate dirlo subito"
PUBBLICITÀ
11:09 Promozione Messana, tre cessioni prima del "lockdown dilettantistico"
Martedì 27 ottobre 2020
18:40 Serie D Miccette di mercato: Fc su un 2002, Ebui a S.Agata. Colpo Acr in attacco 16:52 Serie D Serie D, le società hanno deciso: il campionato va avanti 13:55 Acr Messina Giovanni Catalano lascia l'Acr Messina e passa al Licata 11:21 Avversarie L’allenatore Nicola Basile lascia il Biancavilla per motivi di lavoro 10:04 Fc Messina La "ricetta Rigoli" e l'impatto di Caballero: l'Fc Messina sorride 09:50 Eccellenza Giarre, Pettinato: "Igea squadra organizzata. E' dura fermarsi"
Lunedì 26 ottobre 2020
18:12 L'approfondimento Punto su punto: perché l'Fc ha vinto e il Messina ha perso la stracittadina 16:26 Le categorie 1^-L'Akron si illude, il Furci vince con le reti di Costa e D'Amico 16:17 Le categorie 1^-L'Orsa Promosport supera in rimonta a domicilio il Valle del Mela 16:07 Promozione Troppa Rocca Acquedolcese per la Nuova Azzurra: finisce 5-1 16:01 Promozione Milo Bucalo manda ko il Sinagra. Il Pro Falcone vola in testa 15:40 Promozione La Nuova Rinascita frena il Milazzo: a segno Cariolo e Spanò 12:04 Fuori Campo Le classifiche marcatori in Serie D, Eccellenza e Promozione 11:42 Le categorie 1^-San Fratello, netto successo sull'Umbertina. Reale: "Squadra di qualità"