1^-Iuculano prima sbaglia, poi segna: San Basilio-Acquedolci 0-1

di MNP Redazione
Fonte: Asd-Acquedolci Calcio
articolo letto 731 volte
Il rigore parato a Iuculano
Il rigore parato a Iuculano

Non è stata una partita semplice per l'Acquedolci che, nonostante l’assenza di velleità di classifica, si è trovato di fronte l’ostico San Basilio, tra le prime quattro del girone nella classifica della miglior difesa, ma alla fine i biancoverdi di mister Armeli riescono ad avere la meglio di misura (0-1) grazie a Iuculano.

Gara tenace, senza esclusione di colpi e parte subito con determinazione il San Basilio, che si avvicina più volte a ridosso dell'estremo difensore ospite Russo, senza tuttavia creare significative occasioni da rete. L’Acquedolci non rimane a guardare e, su un terreno di gioco ai limiti della praticabilità (fondo spigoloso e coriaceo), costruisce interessanti trame di gioco fino al 28', quando a seguito di atterramento in area di Bontempo, viene concesso il penalty, per la cui trasformazione si incarica Iuculano. L’attaccante acquedolcese tenta la botta centrale che l’estremo difensore galatese, De Francesco, in modo estremamente fortuito, riesce a vanificare respingendo di piede. L’errore costituisce un duro contraccolpo psicologico per l'attaccante che perde lucidità e non riesce ad affrontare la gara con la concentrazione necessaria. La prima frazione di gioco di chiude a reti inviolate.

Il secondo tempo inizia con la palpabile percezione che l’Acquedolci, per evidenti esigenze di classifica, deve portare a casa i tre punti: ed è cosi che al 68' Iuculano, lesto a raccogliere una difettosa respinta della retroguardia galatese, lascia partire il suo “solito” siluro da fuori area che si insacca all’incrocio della porta dei padroni di casa. Il cerchio si chiude e dopo la croce del rigore sbagliato arriva la delizia per il gol dei tre punti. L’incontro si trascina stancamente alla conclusione, senza episodi di rilievo ad esclusione del palo colpito dai padroni di casa su calcio piazzato di Basilio Campisi.

Alla luce della vittoria della Torrenovese sul Rocca di Caprileone, la situazione di classifica non cambia e, a due giornate dalla fine del campionato, servono ancora due vittorie. Il campo darà il giusto verdetto in tal senso.


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy