Calcio a5, C2: Il S.Antonino si ferma nel derby con il Città di Barcellona

di MNP Redazione
Fonte: ASD Sant'Antonino - Loris Maio
articolo letto 176 volte
Foto

Sconfitta del Sant’Antonino nel sentito match (3-2) contro il Città di Barcellona: gara che si é giocata davanti a una bella cornice di pubblico con il Caracocci quasi pieno in ogni ordine di posto. È stata gara vera e intensa: la posta in gioco era alta per entrambe le squadre che non si sono affatto risparmiate, dando vita a duelli molto accesi e spigolosi ma sempre nel rispetto dell'avversario. Uno spettacolo che il pubblico ha dimostrato di gradire tributando applausi e cori a favore dei propri beniamini.

Avvio di gara favorevole al Città di Barcellona, dopo 7 minuti in vantaggio con De Pasquale che batte Romeo su rigore concesso  per fallo di Romagnolo. Il Sant’Antonino non accusa il colpo, organizza la reazione che le consente di rientrare immediatamente in partita grazie a Laudani, che manda in rete una palla vagante in area. Pochi minuti dopo è capitan D'Angelo, con un morbido tocco filtrante, a servire De Pasquale, il quale é risolutivo e agile nel deviare in porta la rete del 2-1. È il momento migliore dei padroni di casa che, però, non approfittano di un Città di Barcellona ferito e il primo tempo si chiude senza particolari sussulti.

L'inizio di ripresa vede affacciarsi insistentemente gli ospiti alla porta di Romeo; quest'ultimo è decisivo sulle conclusioni di Giunta e Coppolino, ma nulla può su Sceusa che riceve palla e gira in porta per il 2-2. Cittá di Barcellona che si dimostra squadra abile ad approfittare di alcuni minuti di black out locali e, poco dopo, piazza la zampata con Salamita che la riporta in vantaggio. Sant'Antonino che non si dà per vinto e riparte con forza alla ricerca del pari. Prima Calamunci, con la sua consueta progressione personale, tira al lato di poco, poi Laudani, su punizione, sfiora il palo. Neanche Campo, appena entrato, riesce a scardinare la retroguardia ospite con la sfera che, prima, viene deviata in angolo da Tarantino e, dopo, esce di un non nulla. Quasi sul gong da segnalare la traversa a porta sguarnita di Salamita. Nonostante la sconfitta i rosso-verdi di mister Fazio hanno dimostrato ancora una volta di meritare l'attuale piazzamento in classifica, il terzo posto a sole tre lunghezze dalla capolista Pompei ne é la prova. Ora banco di prova importante all'oratorio Salesiano sabato 17 Febbraio per provare a tornare a risplendere.


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy